domenica 11 giugno 2017

Quanti Modi di Fare e Rifare gli Gnochi con la Fioretta

Incredibile come passa il tempo, siamo a giugno! La nota positiva è che è arrivato il giorno per partecipare alla bellissima iniziativa di Quanti modi di fare e rifare, organizzato da Anna e Ornella.
Oggi siamo nel Veneto, a Recoaro Terme, per preparare gli Gnochi con la fioreta che ci ha consigliato la Cuochina.
E' una ricetta semplice, gustosa, veloce ed economica. Ha tutti gli ingredienti giusti per entrare a far parte in pianta stabile del mio menù familiare ;-))
Ottimo piatto, li hanno divorati !!!!!

Ingredienti:

  • 400 g di ricotta
  • 100 g di latte 
  • Farina qb 
  • 1 uovo 
  • Sale un pizzico

Per il condimento:

  • 100 g di speck 
  • Una noce di burro
  • Salvia 
  • Uno spicchio d'aglio
  • Parmigiano qb 
Sono talmente veloci da realizzare che ho preparato prima il condimento. Ho tagliato lo speck a pezzettini e l'ho messo in una capace padella (deve contenere anche gli gnochi), ho aggiunto l'aglio, la salvia e il burro e ho fatto rosolare a fuoco basso.
In una ciotola ho messo la ricotta, l'uovo, il latte e con una forchetta ho stemperato bene il tutto. Ho aggiunto la farina poco per volta fino a quando non ho ottenuto un impasto morbido.
Ho fatto la prova gnocco mettendo un cucchiaino di impasto nell'acqua salata che già bolliva. La consistenza era giusta. Ho messo tutto l'impatto in un sac a poche, ho tagliato la punta della sacca e con un coltello ho staccato gli gnochi man mano che venivano fuori dalla sacca, facendoli cadere nell'acqua in ebollizione.
Li ho scolati con la ramina e li ho messi direttamente nella padella del condimento, non importa se rimane un po' di acqua di cottura, anzi meglio. Li ho fatti saltare, impiattati e cosparsi con il parmigiano.
Se li sono divorati :-))
Sono curiosa di vedere e assaggiare le ricette delle cuochine 😜

Il 9 luglio realizzeremo :
 I Panzerotti pugliesi


 

domenica 14 maggio 2017

Quanti Modi di Fare e Rifare i Tranci di pesce alla Romagnola

E siamo arrivati a maggio, il tempo passa molto velocemente! Anche questo mese partecipo all'iniziativa di Quanti modi di fare e rifare organizzata da Cuochina, Anna e Ornella. Questo mese andiamo in Romagna per fare i Tranci di pesce alla romagnola .
Buonissimi, veloci ed economici, come sempre la Cuochina mi ha insegnato una ricetta che non potrà più mancare sulla mia tavola :-))
Ingredienti:
  • Filetti di pesce (merluzzo)
  • Farina qb
  • Due tuorli d'uovo sodi
  • 4 cucchiai di pane grattugiato 
  • Prezzemolo qb
  • Olio evo 
  • Sale e pepe qb 
Ho infarinato il pesce e l'ho fatto soffriggere in poco olio d'oliva li ho salati e pepati. Intanto ho tritato il prezzemolo e l'ho aggiunto al pane e al tuorlo d'uovo sbriciolato. Ho passato i tranci nel pane grattugiato da entrambi i lati formando una impanatura e li ho messi in una teglia .
Il pane avanzato l'ho messo sopra. Ho versato un filo dolio e ho infornato per 10 minuti a 220° gradi. Ho servito subito  accompagnati da insalata :-))
Sono piaciuti molto.



l'11 giugno realizzeremo

AUGURI A TUTTE LE MAMME !!!!!!!!

 

 

domenica 9 aprile 2017

Quanti Modi di Fare e Rifare il Tagano

Evviva la primaveraaaa!! E siamo anche al momento dell'iniziativa di Quanti modi di fare e rifare organizzata da Cuochina, Anna e Ornella.
Ad aprile la Cuochina ci propone il Tagano, un'altra gustosissima ricetta da fare e rifare :-))

Ingredienti:

  • 400g di pasta tipo rigatoni( io penne)
  • 200g di carne macinata (metà suina e metà bovina)
  • 150g di passata di pomodoro 
  • 4 uova
  • Un bicchiere di latte 
  • 1 cipolla bianca
  • 150g di piselli freschi pesati senza buccia( io congelati)
  • formaggio  tuma (io formaggio pecorino tenero)
  • 50g di pecorino grattugiato
  • 50g di pane grattugiato
  • olio extravergine di oliva
  • sale e pepe
Ho iniziato facendo il ragù: ho tagliato la cipolla, l'ho fatta soffriggere in poco olio, ho aggiunto la carne e fatto rosolare bene, quindi ho unito il pomodoro e ho fatto cuocere a fuoco lento per un paio d'ore. Dieci minuti prima di ultimare la cottura, ho aggiunto i piselli.
Nel frattempo ho lessato al dente la pasta, ho tagliato a fettine il formaggio, ho unito le uova e il latte ed ho mescolato bene.
Ho condito in una ciotola la pasta con il ragù. Ho imburrato una pirofila, l'ho spolverata con il pane grattugiato e ho fatto tre strati: prima la pasta, poi un terzo dell'uovo sbattuto con il latte, il formaggio a fette, ed ho cosparso il pecorino ed il pane grattugiato. 
Ho infornato a 200 gradi per circa 20 minuti. 
L'abbiamo gustato subito fumante, buono buono da fare e rifare :-))

Il 14 maggio 2017 realizzeremo

                                                                   

Possono interessare

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...