domenica 13 maggio 2018

Quanti Modi di Fare e Rifare la Tiella di riso, patate e cozze

Eccomi qua all'appuntamento di Quanti modi di fare e rifare organizzata da Anna e Ornella.
Sempre squisite le ricette che ci propone la Cuochina, anche questo mese ha fatto centro con questo squisito piatto unico pugliese. La mia famiglia lo ha apprezzato molto :-))

Oggi è la festa della mamma auguri a tutte le mamme, compreso alla mia che da pochi mesi è volata in cielo 😢
Ingredienti per 6 persone
  • 500 g di cozze con il guscio
  • 300 g di riso
  • 500 g patate medio-grandi
  • 500 g pomodori piccoli 
  • due grosse cipolle
  • olio extravergine di oliva q.b.
  • formaggio pecorino
  • aglio, prezzemolo
  • sale
Tritare una grossa manciata di prezzemolo insieme a due spicchi d'aglio. Lavare bene i gusci delle cozze, raschiando le incrostazioni, ed aprirle con un coltellino oppure metterle un una padella riscaldata per qualche minuto per farle aprire con un poco d'acqua. Conservare il liquido.
In una pirofila, leggermente oliata, mettere uno strato di cipolle tagliate a fette sottili. Cospargerle con metà del trito di aglio e prezzemolo. Sopra disporvi 250 g di pomodorini spezzettati e una manciata di pecorino grattugiato. 
Salare e sistemare uno strato di patate, equivalente alla metà di quelle a disposizione, precedentemente sbucciate, lavate e tagliate a fette. Lavare alcune volte il riso per togliere un poco di amido e distribuirlo sopra le patate. 
A questo punto, sistemare sopra le cozze, il rimanente trito di aglio e prezzemolo, i pomodori spezzettati ed il resto delle patate. Irrorare con abbondate olio evo e 750 grammi di acqua. Infornare a 180°C nel forno già caldo, fino a cottura del riso. E' ottima sia calda che fredda! 

 Il 10 giugno 2014 saremo in Sicilia per realizzare:







domenica 8 aprile 2018

Quanti Modi di Fare e Rifare gli Spaghetti alla Puttanesca

Anche questo mese aderisco con molto piacere all'iniziativa Quanti modi di fare e rifare organizzata da Anna e Ornella. Aprile ci porta in Campania per realizzare gli spaghetti alla puttanesca. Piatto da noi molto gradito, la pasta un po' piccante a noi piace molto :-))) 
Ingredienti per 4 persone
  • 500g di pomodori da sugo
  • 400g di spaghetti
  • 100g di olio evo
  • 100g di olive di Taggiasche
  • 100g di acciughe sotto sale
  • 50g di capperi sotto sale
  • concentrato di pomodoro
  • uno spicchio d'aglio
  • un peperoncino rosso, sale, prezzemolo

Mettere sul fuoco una pentola con abbondante acqua non troppo salata; quando alzerà il bollore cuocervi gli spaghetti. Lavare e diliscare le acciughe. Versare in una casseruola l'olio, l'aglio e il peperoncino a pezzetti: far soffriggere e, quando l'aglio sarà dorato, unire le acciughe e con una forchetta spappolarle bene. Aggiungere, quindi, i pomodori, pelati e spezzettati, le olive snocciolate, i capperi ben lavati e due cucchiaini di concentrato di pomodoro.
Mescolare bene la salsa (deve risultare abbastanza densa) e lasciarla sul fuoco fino a quando gli spaghetti saranno cotti; scolarli leggermente al dente e condirli, aggiungendo alcune foglie di prezzemolo.


Il13 maggio saremo in Puglia per realizzare:

domenica 11 marzo 2018

Quanti Modi di Fare e Rifare Ris cun la terdura

Sono ben felice, oggi 11 marzo, di partecipare all'iniziativa di Quanti modi di fare e rifare. La cucina regionale della Cuochina ci porta in Emilia Romagna per preparare il Ris cun la terdura. Fa ancora freddo e aspettando con trepidazione la primavera è stato un piacere gustare questa buona minestra che ha scaldato anche il cuore 
Ingredienti per 4 persone 
 
  • 2 uova
  • 7 cucchiaiate di  reggiano grattugiato
  • 150 g di riso
  • 1,200 lt. di buon brodo di carne
  • noce moscata, sale
Preparare un buon brodo di carne nel modo in cui si è abituati solitamente. Quand'è pronto, filtrarlo con il colino, prenderne 1,200 lt. e mettere sul fuoco.  Aggiungere il riso ben lavato, scolato e lasciare cuocere. Nel frattempo, in una zuppiera, sbattere le uova con il parmigiano, il sale e la noce moscata grattugiata.
A cottura ultimata del riso, versare la minestra nella zuppiera e mescolare bene. Servire calda.
L’8 aprile saremo in Campania per realizzare:

Possono interessare

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...